venerdì 11 gennaio 2013

Diario di Gioco - Hawaii

 Quando ti dicono "Hawaii" il pensiero vola immediatamente a spiagge assolate, palme piene di cocco e splendide ragazze in bikini che danzano... Beh da oggi potreste pure pensare a un gioco da tavolo piuttosto gradevole, in cui ogni giocatore è un capovillaggio e deve far crescere felice e prospero il suo villaggio.

 When you say "Hawaii" thought flies immediately to sunny beaches, palm trees and full of beautiful girls in bikinis who dance ... Well now you might as well think of a board game quite pleasant, in which each player is a village headman and has to grow up happy and prosperous his village.






 Il gioco ha una componentistica molto ben curata, la grafica è semplicemente bellissima. La plancia di gioco rappresenta l'isola su cui sorgono i vari villaggi, rappresentati a loro volta da delle mini plance assegnate a ogni giocatore. La plancia principale è cava, al suo interno vengono disposte, in maniera casuale, le locazioni su cui dovremmo mandare i nostri pedoni. Qui c'è il primo elemento interessante, infatti i pedoni partono sempre dalla spiaggia e hanno un numero di mosse limitato, per cui la diversa disposizione dei territori garantisce partite sempre diverse.

 The game has a very well taken care components, the graphics are just beautiful. The game board represents the island on which stand the various villages, represented in turn by the mini boards assigned to each player. The main board is hollow on the inside are arranged at random, the locations of where we should send our pawn. Here's the first interesting mechanic, in fact, pawns always start from the beach and have a limited number of moves, so the different disposition of the territories ensures games are always different.

 Oltre a questi ci sono le barche da pesca, le isole da esplorare... insomma ci sono varie cose da fare! Ogni locazione fornisce qualcosa per allargare il villaggio, che siano capanne o abitanti particolari. Ogni turno i giocatori ricevono una riserva di Passi e una di Conchiglie. I Passi servono a raggiungere le diverse locazioni, mentre le conchiglie servono ad acquistare i materiali presenti.
Il costo dei materiali cambia ogni turno, infatti è deciso pescando ogni degli appositi tasselli. E qui c'è la seconda meccanica interessante, ogni turno bisogna acquistare un tot valore di tasselli per rendere felice la gente del villaggio, fatto che garantisce un cospicuo numero di punti extra.

 In addition to these there are fishing boats, islands to explore ... In short, there are several things to do! Each location provides something to enlarge the village, huts or people. Each turn, players receive a reservation of Steps and the Shells. The steps are used to reach different locations, while the shells are used to buy materials.
The material cost changes each turn, it was decided each fishing of special tiles. And here's the second interesting mechanics, each turn you have to purchase a total value of pieces to make people happy in the village, that ensures a large number of extra points.

 Cercare sempre la spesa minore quindi non è necessariamente la scelta più conveniente, a volte può essere utile spendere di più per ottenere più punti vittoria. E' importante sottolineare che ogni turno le risorse che vengono concesse (passi e conchiglie) diminuiscono, mentre aumenta la richiesta di felicità... è necessario quindi costruirsi il proprio cumulo di risorse per evitare di trovarsi sul finale a secco.

 Always seek the lowest cost so it is not necessarily the most convenient choice, sometimes you may want to spend more to get the most victory points. Its important to note that each round of the resources that are granted (steps and shells) decreases, while the demand for happiness raise... you must then build their own accumulation of resources to avoid being dry on the finish.




 Come dicevo il gioco è gradevole, forse dure un poco troppo in relazione a quello che dà, ma è una gioia per gli occhi e alla fin fine fa passare piacevolmente il tempo, che credo sia tutto quello che si puà chiedere a un gioco.

 As I said the game is pleasant, perhaps a little too long in relation to what it gives, but it is a feast for the eyes and ultimately passes the time pleasantly, that I believe is everything that you may ask a game.

2 commenti:

  1. Interesting looking game. Looks like fun and spending time with friends is good as well.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...