mercoledì 4 gennaio 2012

Diario di Gioco 170 - Rio d'Oro


Sul ponte tibetanoooooo noi ci darem la manooooooo
Gioco Brutto...

I giocatori sono cercatori d'oro, che hanno piazzato il loro campo su un lato di un fiume attraversato da un ponte traballante con le assi scheggiate. E perché dovrebbero attraversarlo? Perché dall'altro lato c'è una cava piena d'oro!

Piazzare il campo dall'altro lato no eh?

Cmq, i giocatori devono attraversare il ponte, prendere l'oro e tornare indietro. Nello zaino entrano fino a tre pepite, il primo che ne riporta sei vince.

Il movimento è governato da tre dadi, verde giallo e rosso. Il semaforico trio rappresenta i gradi di pericolo, con il verde che fa muovere poco ma permette di riparare le assi del ponte rotte, il giallo che fa muovere medio ma rischi di rompere le tavole e il rosso con cui corri ma è molto facile finire ammollo.

Che dire, tiri i dadi e applichi le facce che ti sembrano migliori, nell'ordine che ti sembra migliore. Per essere più chiari, tiri i dadi e usi la combinazione migliore possibile. Se dice bene vinci, se no perdi. Più semplice di così proprio non potevano farlo, unica menzione positiva il fatto che il ponte è in 3d e si monta sulla scatola.

----------------------------------------------------------------------

Ugly Game ...

The players are prospectors, who have placed their camp on one side of a river crossed by a rickety bridge with chipped board. And why should they cross it? Because the other side there is a cave full of gold!

Place the field on the other side, do not you?

Anyway, the players must cross the bridge, take the gold and go back. In your backpack enter up to three nuggets, which take six wins.

The movement is governed by three dice, green yellow and red. The semaphoric trio represents the degrees of danger, with the green that moves a little but allows you to repair the broken planks of the bridge, the yellow dice is medium risk, but to break the planks with which the red and run but it is very easy to get soaked .

What can I say, throw the dice and apply the faces that seem best, in whatever order you feel better. To be clear, rolls the dice and uses the best combination possible. If he says well you win, otherwise you lose. As simple as that really could not do it, the only positive mention of the fact that the bridge is in 3d and is mounted on the box.

3 commenti:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...